Categoria: Libri e recensioni

Recensioni d’autore – ELEANOR OLIPHANT STA BENISSIMO di Gail Honeyman

Laura Mercuri, psicoterapeuta e scrittrice, sogna di trasferirsi in un bel cottage in Inghilterra ma nel frattempo vive vicino a Roma col figlio e il marito. I suoi romanzi Ogni tuo silenzio (2016, De Agostini) e Il solo modo per coprirsi di foglie (2016, De Agostini) sono stati anche tradotti all’estero. Per Marginalia ha letto e recensito Eleanor Oliphant sta benissimo di Gail Honeyman.

(altro…)

Sie breve e arguto – Cees Nooteboom

Ho scoperto Cees Nooteboom solamente qualche mese fa, venendo per puro caso a conoscenza della sua passione per Eugenio Montale, ed è stato colpo di fulmine.

Gran parte della sua produzione è stata tradotta in Italia da Iperborea, che dal 2000 ad oggi ha pubblicato in media un libro di Nooteboom ogni due anni: gli ultimi sono stati Le volpi vengono di notte, Tumbas. Tombe di poeti e pensatori e, nel 2017, Cerchi infiniti. Viaggi in Giappone (che non ho letto ma leggerò di certo, almeno i primi due). Nel 2016, inoltre, Einaudi ha accolto nella sua serie bianca la silloge Luce ovunque (2012-1964).

Insomma, l’autore olandese sembra godere da tempo di un certo riconoscimento anche in Italia – a differenza del suo connazionale, altrettanto bravo, Harry Mulisch, di cui ho parlato qui.

(altro…)

LE ASSAGGIATRICI di Rosella Postorino

È uscito il nuovo numero di Magma, il magazine per gli italiani in Germania. Come sempre, vi racconto un libro: questa volta tocca al bellissimo Le assaggiatrici di Rosella Postorino.

Qui potete sfogliare l’intero numero di Magma gratuitamente in digitale, mentre per richiedere una copia cartacea potete scrivere a redazionemagma@gmail.com.

Nel diorama – Come salvarsi la vita e sopravvivere al panico del lettore senza libri

di Leonardo Niglia

Ora dirò una cosa banale, ma che è sempre bene tenere a mente. Leggere è come viaggiare, nel tempo e nello spazio. Ed è come avere la possibilità di vivere mille vite diverse senza muoversi dal divano, comprarsi un nuovo guardaroba o sbattersi tanto in palestra o con la dieta. Nulla mi vieta di immedesimarmi in d’Artagnan. Anche se resto sul divano a sgranocchiare patatine e trangugiare Coca Cola e se a malapena so reggere in mano un coltello da portata. Detto questo, la cosa che più spaventa il lettore accanito è ritrovarsi senza un libro da leggere.

(altro…)