SOLITUDINARIO di Giovanni Occhipinti

Piccola avvertenza: post ad alto contenuto autoreferenziale e autopromozionale.

Queste poesie un paio d´anni fa erano scritte a mano, su un taccuino. Le ho lette, ho detto a mio fratello: “Devi pubblicarle”. Le ho impaginate, editate.

Ho fatto da agente e, con mia grande soddisfazione, un poeta esordiente ha trovato posto nel catalogo di italic pequod. Ho seguito i due giri di correzione bozze, abbiamo discusso di ogni virgola.

È mio il testo che c´è nel risvolto di copertina. E c´è anche un pezzetto del mio cuore, in questo volumetto.

Vi presento Solitudinario, che è appena uscito e a cui auguro tutto il successo che merita.

Leggi tutto “SOLITUDINARIO di Giovanni Occhipinti”

Il Salone di Torino, il bottino

In questo book haul si parla di:

  • Régis de Sá Moreira, Come in un film, trad. Daniela Almansi, NN Editore
  • Ivano Porpora, Nudi come siamo stati, Marsilio
  • Elena Mearini, Strategia dell´addio, LiberAria
  • Ben Lerner, Odiare la poesia, trad. Martina Testa, Sellerio
  • Fabrizio Pasanisi, Bert e il Mago, Nutrimenti
  • Henrik Ibsen, Casa di bambola, trad. Anita Rho, Einaudi
  • Fëdor Dostoevskij, Umiliati e offesi, trad. C. Ursin, Editrice Lucchi