di Leonardo Niglia

La critica letteraria forse non è il male, ma ci si avvicina. Se poi la abbiniamo alla mai sopita mania per elenchi e classifiche, la combinazione è micidiale. Io mi sono fatto fregare un sacco di volte. Non ci si può fidare di chi ti dice che La montagna incantata di Thomas Mann o L’uomo senza qualità di Musil vanno a-s-s-o-l-u-t-a-m-e-n-t-e letti almeno una volta nella vita. La vita è una, pensiamoci bene e non prendiamo decisioni affrettate.

(altro…)