Per chi vive in Italia scuole e asili sono ormai un lontano ricordo, ma qui in Germania sono appena iniziate le vacanze estive e quindi vi ragguaglio sulla mia ultima lettura Nati per Leggere di giugno e luglio.

Il tema, questa volta, è niente meno che la gentilezza. Mi sono resa conto che i bambini in età prescolare, a lezione di italiano (ma anche probabilmente a casa), usano appena “per favore” e “grazie” e quindi ho tirato fuori dalla libreria Per favore Signor Panda di Steve Antony (Zoolibri) e Apri la gabbia! di Silvia Borando e Lorenzo Clerici (minibombo).

Il Signor Panda ha una bella scatola di donuts colorate e le offre a diversi animali che incontra… quasi tutti ne vogliono almeno una, nessuno però dice “per favore” e così il panda se ne va: “Niente dolcetto per te, ho cambiato idea”. Finché non arriva qualcuno che, con la sua gentilezza, si merita addirittura l’intera scatola di dolcetti. Per favore Signor Panda è un libro molto immediato e dai molti stimoli: le ciambelle, ad esempio, possono essere contate all’inizio e, quando un animale dice quale/quali vorrebbe, si possono cercare insieme (“dov’è la ciambella rosa? e quella gialla?”). E i bambini, quale ciambella vorrebbero? Non solo ripassano i colori, ma non devono dimenticare le paroline magiche!

Anche in questa lettura abbiamo un libro minibombo: Apri la gabbia! Sei chiavi colorate, sei gabbie da aprire… quali animali ci saranno lì dentro? I bambini guardano gli indizi, poi aprono le finestrelle e scoprono di quali animali si tratta… tutti dicono, prima di uscire, un bel “grazie”.

Fonte: milkbook.it
Fonte: milkbook.it

Nel sito minibombo dedicato a questo albo ci sono alcune attività a tema, che io però non ho utilizzato perché ho voluto focalizzare l’attenzione non sugli animali ma sul “grazie”. Perciò, insieme ai bambini abbiamo prima fatto una caccia al tesoro con le immagini di atti gentili prese da questo file sul sito Gentletude, poi abbiamo fatto un lavoretto: il fiore della gentilezza!

Ho preso la sagoma di un fiore a cinque petali, ho scritto su un altro foglio cinque parole gentili (ciao, scusa, per favore, grazie e prego) e ho armato i piccoletti di forbici e colla: ogni parola un petalo.

Alla prossima lettura, e che sia un’estate ricca di libri anche per i più piccoli!