Lista 30 x 30: ecco la lista!

Sono passate due settimane dal mio compleanno e da questo post, la mia lista 30 x 30 è pronta!

Come anticipato, scriverò un post ogni volta che depennerò un punto.

Grazie a tutti per i suggerimenti, che sono stati di grande ispirazione, e grazie a chi vorrà seguirmi in questo percorso.

1. Leggere “Anna Karenina” di Tolstoj

Ancora non letto, nonostante ci giri intorno da un paio d´anni.

2. Prendere la patente

Ho già iniziato a frequentare le lezioni di teoria, sono finiti i tempi in cui potevo far finta che non mi servisse.

3. Imparare a preparare lo Spritz

Lo bevo volentierissimo ma non lo so fare, o meglio non ho mai provato a farlo.

4. Pubblicare il mio romanzo

E perseverare nella scrittura.

5. Fare un tatuaggio

Non ho mai mai mai pensato di tatuarmi, eppure ho avuto come una folgorazione. Piccolo, elegante, in un posto non visibile: perché no? I cambiamenti vanno suggellati.

6. Regalarmi un weekend relax  ⇒ qui il post!

Prendermi tanto tempo per me, immergermi nel silenzio, coccolarmi e farmi coccolare.

7. Portare mio figlio a Lego Land

Mio figlio è patito di Lego e da non molto abbiamo scoperto l´esistenza di un parco divertimenti a tema: festeggeremo lì i suoi sei anni.

8. Farmi regalare una bella stilografica ⇒ qui il post!

Nella mia vita ho comprato e ricevuto in regalo diverse (oserei dire numerose) stilografiche, ma nessuna è mai stata quella “definitiva” per un motivo o per l´altro. Mi pare giunto il momento.

9. Partecipare alle iniziative della residenza per anziani vicino casa

Amo in egual misura i bambini e gli anziani. Mi piacerebbe fare compagnia ai vecchietti della residenza vicino a casa mia e dedicare loro un po´ del mio tempo.

10. Comprare una borsa rossa

Ecco, da sempre desidero una borsa rossa ma – chissà poi perché – non l´ho mai comprata.

11. Leggere “La donna di trent´anni” di Balzac

Mi pare azzeccato, o sbaglio?

12. Rinnovare il salotto di casa

Serve una nuova libreria (benedette siano le Billy), servono sedie arancioni, serve un mobile basso anziché la parete soggiorno: insomma, aria e colore.

13. Andare in slittino (neve permettendo)

Questo suggerimento viene da mio figlio, che mi ricorda quante cose “bambinesche” ancora ho da fare – ma grazie a lui recupererò. Non sono mai andata in slittino, incredibile!

14. Portare mia madre a cena fuori

Credo sia abbastanza normale – essendo, tra l´altro, noi una famiglia piuttosto numerosa – che non ci sia mai capitato di andare a cena da sole, io e lei. Ma mi sembra assurdo arrivare a trent´anni senza averlo fatto.

15. Farmi fare un servizio fotografico

Pare una cosa vanitosa, e invece non poi così tanto. Mi piace l´idea di avere qualche foto davvero bella e professionale da utilizzare per lavoro e non solo.

16. Mettere la testa sottacqua ⇒ qui il post!

Sottotitolo: combattere l´ultima mia paura. (Ho già sconfitto quella degli aghi, dell´altitudine e delle varie bestioline striscianti di questo mondo.)

17. Andare ad Amsterdam

È una città che vorrei visitare da tempo immemore, ora abito anche a due ore di distanza… ma cosa sto aspettando?

18. Imparare una nuova lingua

Le più gettonate al momento sono: latino, spagnolo, ebraico, olandese.

19. Non dimenticare il violoncello

Non ho idea di quale sia un obiettivo realistico da qui a un anno, un pezzo che potrei arrivare a suonare, quello che di certo dovrei tenere a mente è “disciplina” (le mie unghie lunghe confermano che non la ho).

20. Imparare a preparare cinque piatti etnici

Come per lo Spritz: mangio volentieri etnico fuori casa, ma so preparare pochi piatti etnici. E non va bene!

21. Andare al karaoke e cantare come se non ci fosse un domani

Il karaoke è una delle cose più divertenti che ci siano, ma mi sono sempre preoccupata di mantenere più o meno intatta la mia dignità: almeno una volta, bisogna derogare.

22. Imparare a dipingere con gli acquerelli

Ho voglia di imparare una nuova tecnica pittorica, gli acquerelli mi incuriosiscono – e, se li si sa usare bene, hanno una resa magnifica.

23. Andare a teatro a vedere la Tosca di Puccini

Il romanzo che ho scritto, di cui al punto 4, si intitola “E lucevan le stelle”: non posso proprio esimermi. 

24. Portare mio figlio ad Amburgo

Me lo ha chiesto dopo aver letto insieme per un milione di volte di seguito “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” di Sepulveda. Vuole andare a visitare i luoghi del libro, come potrei oppormi a un bimbo che vuol fare turismo letterario?

25. Invitare più amici a casa mia

Ci sono due categorie di persone, quelle che invitano e quelle che sono invitate. Io storicamente faccio parte della seconda: per dire, alle elementari ero io che andavo a fare i compiti a casa delle mie amichette e non viceversa. Vorrei invertire la tendenza.

26. Imparare a preparare la panna cotta

Non è concepibile non saper preparare il proprio dolce preferito, vero?

27. Recuperare il corso di calligrafia – e farlo

Da qualche parte, nel mio mobile, ci sono il libro di calligrafia, il taccuino apposito, i vari pennini e le boccette d´inchiostro. Tutto pronto, ma praticamente mai usato.

28. Prendere almeno tre decisioni impulsive qui il parziale: X

Per certi versi sono troppo impulsiva, per certi altri troppo poco. Almeno tre volte, quando mi accorgerò di star troppo rimuginando su qualcosa, dovrò AGIRE!

29. Andare a raccogliere le fragole

Vicino a casa mia non c´è solo la residenza per anziani, ma anche un campo di fragole al quale si può accedere per raccoglierle – e ovviamente portarsele a casa e mangiarsele.

30. Organizzare una grande festa per i miei trent´anni

Dopo aver fatto tutte queste cose nuove, sarà mica il caso di festeggiare degnamente il passaggio di decennio? Io dico di sì.

2 risposte a “Lista 30 x 30: ecco la lista!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *